Questo Sì
unpersonal shopper

Una scrivania per crescere

Tempo e valore, tempo è valore.

scrivania-piccoliLa scrivania di casa era, in origine, un semplice pezzo di legno, bello, ma senz’anima. Prima era una semplice scrivania, poi il tempo e l’intimità l’hanno trasformata nella nostra scrivania.

Nelle venature del legno ci sono adesso i nostri ricordi: le ore al computer per lavoro o diletto, tutte le parole scritte sui biglietti di auguri, sui moduli compilati e firmati, le frasi evidenziate sui nostri libri.

La nostra scrivania è una parte della nostra storia, che si arricchisce ogni volta che il ripiano di legno accoglie i nostri oggetti, le nostre tazze di caffè e i nostri gomiti. Per noi adulti è semplice dar valore agli oggetti che ci circondano, l’uso diffuso nel tempo è tutto ciò che serve per donare anima agli oggetti, ma per i bambini è differente.

Spesso gli oggetti accompagnano i piccoli per poco tempo, pochi mesi, a volte pochi giorni, cambia il pensiero, le esigenze e cambiano le dimensioni.

Una scrivania sarà parte della vita di un bambino abbastanza a lungo da arricchirsi di emozioni e permanere nella memoria?

Ci siamo posti questo interrogativo, e lo abbiamo fatto proprio in merito alla scrivania, perché desideriamo che nostra figlia possa trovare nella sua scrivania qualcosa oltre l’oggetto, oltre l’utilità del momento.

La scrivania che abbiamo scelto per la nostra bimba

scrivania-bimbi

Una scrivania dove (dove, perché la scrivania è uno spazio più che un oggetto) disegnare, dove poggiare la testa quando si è stanchi, dove imparare a scrivere e leggere le prime lettere, dove assemblare puzzle, dove tenere il portamatite carico di pastelli spuntati, dove fare questo ed altro.

Un tavolo robusto, sicuro, che si adatti al cambiamento e che accompagni nostra figlia per lungo tempo.

Un pezzo di design che possa stare al centro della nostra casa come Viola è al centro delle nostre vite.

Soddisfare queste nostre aspettative non era facile, ma grazie alla fortuna, o alla perseveranza, siamo riusciti a trovare il pezzo che appagava tutte le nostre esigenze.

Una scrivania in legno bianco con sedia abbinata (e a cui se ne possono aggiungere altre), un materiale tanto solido da non temere l’irruenza del toddler, con i bordi stondati per un utilizzo fin da piccolissimi, e con una qualità su tutte: la durabilità.

scrivania-per-piccoli

Tavolo e sedia possono essere utilizzati con diversi orientamenti, la scrivania può assumere diverse altezze, così come la seduta, è possibile poi utilizzare il tavolo come sedia per i bimbi più grandi, entrambi i componenti possono poi diventare tavolini per il tè delle cinque in compagnia delle bambole, o ancora diventare due ripiani o due piccole librerie per arredare la cameretta, quando i piccoli cresceranno, con i ricordi della prima infanzia. E se, come noi, scegliete di tenerla nel living, ha uno stile minimal che si presta assolutamente ad integrarsi.

scrivania-bambiniLa storia della scrivania

Anche questo, come la libreria, è uno dei primi regali che abbiamo fatto alla nostra piccola, questa scrivania c’è da quando Viola, a 4 mesi, stava seduta, c’era quando in piedi passava sotto al tavolo, quando in piedi riusciva già a sbirciare sul tavolo e chissà ancora per quanto tempo questa scrivania sarà presente nella vita di Viola.

Chissà quanta storia riuscirà a tatuarsi addosso, certo è che la nostra bimba la usa fin da piccolissima con grande piacere, per colorare, per leggere, per giocare, quotidianamente.

Magari, un domani, questo pezzo di legno sarà per Lei ciò che il pezzo di legno su cui scriviamo è per noi!

Commenti
Loading...