Questo Sì
unpersonal shopper

La miglior bici senza pedali

Balance bike o bici dell'equilibrio: di legno in alluminio?

bici-senza-pedali
I want to ride my bike.

In casa abbiamo l’abitudine di cercare risposte complesse a domande semplici.

Alla domanda “è il momento di comprarle la prima bicicletta?”, domanda sorta a ridosso del secondo compleanno della nostra bimba, abbiamo sorprendentemente ed all’unisono risposto con un semplice “sì”.

Poi la questione si è complicata: “quale bici?”, la risposta in apparenza era semplice, il range delle possibilità apparentemente ristretto: sportiva e unisex oppure “viola”, romantica, con il cestino da passeggio?

In realtà la risposta si è rivelata complessa e ricca di connotazioni filosofiche: quale è il minimo comune denominatore delle bici? Cosa è una bici? Cosa vuol dire imparare ad andare in bici? Sono i pedali e l’atto del pedalare la vera essenza della bicicletta? O forse è il mix di agilità ed equilibrio? Quante ruote deve avere una bici? Due ruote non una di più, tre ruote fanno un triciclo, ma 4 ruote (due ruote + due rotelle) fanno una bicicletta?

Ne abbiamo parlato e riparlato e abbiamo cristallizzato la nostra comune definizione di bicicletta:
la bicicletta ha un manubrio, un sellino e due ruote in linea.

Andare in bici è equilibrio e velocità, è scivolare soffici e silenziosi, la fatica della pedalata è un elemento accessorio. Imparare ad andare in bici è anche un po’ imparare a cadere, accettare il rischio che possa succedere, ma è anche rimettersi in sella.

bici-senza-pedali-equilibrio
Viola 2 anni. Strider: il regalo per il suo secondo compleanno!

Alla fine dopo svariate ricerche, abbiamo scelto per la nostra bimba una balance bike: la bici senza pedali né rotelle.

Viola si spinge con i piedini, gestisce la velocità, testa i suoi limiti, migliora il senso di equilibrio, si destreggia tra prudenza e rischio. La bici senza pedali non è necessariamente la scelta giusta, è stata la scelta giusta per noi.

Tolti i pedali e le rotelle dall’equazione restava da decidere design materiali. Le versioni in legno sono esteticamente le più belle, conservano un gusto retrò che, seppur nuove e prive di storia, sembrano raccontarci di infanzie passate.

Poi ci sono le versioni in metallo, decisamente meno belle ma molto simili alle bici dei grandi, e per la nostra piccola andare in bici come i grandi è più bello che andare in bici e basta.

Avere la bici come quella di mamma e papà, andare in bici come mamma e papà è una conquista duplice in grado di intensificare il gusto di crescere ed imparare.

Bici senza pedali in alluminio

Bici senza pedali in legno

Commenti
Loading...